Era inevitabile che prima o poi dovesse accadere: il così tanto discusso Adblock è stato denunciato da un gruppo di società tedesche a causa della ”whitelist” che è stata considerata lesiva alla concorrenza
Cosa sarebbe questa whitelist? La whitelist di Adblock Plus permette agli inserzionisti di pagare per inserire i loro banner in una lista privilegiata di pubblicità web che viene mostrata di default. Una funzione che i denuncianti hanno,giustamente, definito concorrenza sleale, perché chi paga per essere nella lista ha un vantaggio rispetto agli altri annuncianti.
In questa famigerata lista bianca figurano nomi come Google ed Amazon ed è facile capire che il prezzo per essere inclusi in questa lista è tutt’altro che basso, soprattutto per le piccole aziende.
Il dibattito è ovviamente ancora aperto in tutto internet. Inutile dimenticare le famose battaglie di Zeb89 e di altri youtuber che demonizzavano Adblock definendolo una rovina per molti siti web, soprattutto quelli che si basano sui banner pubblicitari, come youtube.
stop
Giustamente visto che utilizziamo di un servizio,gratuito, efficiente ed utile perché non possiamo sopportare qualche piccolo banner pubblicitario?
D’altra parte è vero anche che in certi siti queste pubblicità, specialmente pop-up sono davvero fastidiose, invasive e rischiano oltretutto di rallentare o peggio fare prendere qualche brutto virus ai nostri computer.
E voi cosa ne pensate? Usate sempre Adblock oppure vi limitate ad usarlo su certi siti ed altri no?
Fateci sapere le vostre opinioni!

loading...

Commenti

Commenti

Commenti

Post Navigation