Inutile spiegarvi chi è Pewdiepie, alias Felix Kjellberg l’ormai famosissimo youtuber svedese di soli 24 anni, che recentemente ha fatto parlare di se,più del solito,

Per la notizia dell’ammontare dei suoi guadagni: ben 4 milioni di dollari l’anno.

Ennesima riprova che youtube può diventare anche una sorta di ”secondo lavoro” anche se il caro Pew ha sempre specificato che lui non lo vede affatto così, che per lui è solo un passatempo fatto per passione.

Una passione molto redditizia, per sua fortuna. 

Schermata 2014-06-23 alle 18.43.58

La domanda che tutti ormai si pongono da tempo è come mai un ragazzo che realizza ”soltanto” video su youtube possa aver raggiunto un tale successo, non solo a livello economico, ma anche di fama.

Ormai chiunque che si interessi minimamente a ciò che succede sul web, di qualsiasi nazionalità, conosce Pewdiepie. Ha raggiunto un livello mondiale, riuscendo a farsi apprezzare ed amare grazie alla sua simpatia e allo speciale rapporto instaurato con i suoi fan, da lui amichevolmente chiamati ”bro”. Certo anche lui come ogni star non è esente da dure critiche, mosse spesso da coloro che trovano la sua una comicità demenziale, composta solo da urla e parolacce che comunque non riescono ad offuscare minimamente il successo consolidato da tempo attorno a lui.

Forse il suo successo è racchiuso nella sua semplicità, nel fatto che nonostante sappia che è diventato un personaggio famoso non ha mai perso l’umiltà, non montandosi mai la testa dando via a patetici teatrini e discussioni che purtroppo noi della community italiana siamo costretti ad assistere con frequenza allarmante.

Non è da sottovalutare anche la pregevole iniziativa di voler donare parte dei suoi cospicui guadagni in beneficenza, dando più volte un ottimo esempio a tutti coloro che, come lui, hanno la possibilità concreta di dimostrare al mondo che il mondo di internet non è sempre così distante da quello reale e che nonostante i preconcetti della gente, esso può addirittura apportare dei benefici alla realtà quotidiana.

loading...

Commenti

Commenti

Commenti

Post Navigation